Il successo è ambìto al 19° Rally del Tirreno

Raggiunta quota 80 adesioni alla gara messinese organizzata da Top Competition, che nella notte fra il 6 e il 7 agosto, sarà terza prova del CRZ e del Campionato Siciliano. Casella, Lombardo, Novelli e Rizzo tra i big. Giovedì 4 alle 11.30 la presentazione on-line.

Torregrotta(ME), 3 Agosto 2022. Primo obiettivo centrato per il 19° del Rally del Tirreno. Un congruo numero di partecipanti avvalorato dallalto spessore qualitativo, premia in anticipo la determinazione della Top Competiton, che ancora una volta ha creduto nel fascino della notte, come una delle caratteristiche tradizionali e attrazioni principali della gara messinese. Il numero di adesioni raggiunto è stato senz’altro favorito dalla proroga ottenuta ed avallata in Federazione dal Delegato/Fiduciario ACI Sport Sicilia Daniele Settimo. Validità per la Coppa Rally 8^ Zona ed anche per la sempre più ambita serie regionale, promossa dalla Delegazione regionale. Forte il richiamo dei luoghi, di per sé incantevoli paesaggisticamente, ma ancor più apprezzati quali teatro di gesta motoristiche memorabili. Novità e passato che si incontrano nelledizione che vedrà il ritorno del pubblico, i cui dettagli saranno illustrati nel corso della presentazione ON-LINE a partire dalle 11.30 dellimminente giovedì. Allincontro virtuale, presieduto dagli organizzatori, parteciperanno alcuni dirigenti federali, il direttore di gara e taluni rappresentanti dei comuni che anche per questa edizione sono in maniera fattiva protagonisti dellevento. In particolare Villafranca Tirrena sarà il fulcro della manifestazione, con  le operazioni preliminari di accredito, le verifiche tecnico/sportive ed il parco assistenza ubicati dentro lex Area Pirelli, mentre, la direzione gara, la sala stampa è previsto presso il vicino centro giovanile Fabrizio Ripa. La prima vettura scatterà dal lungomare Cristoforo Colombo, alle 22.01 di sabato 6 Agosto, mentre larrivo nello stesso luogo è previsto domenica 7 alle ore 10.00.

Saranno sfide molto equilibrate e per questo decisamente elettrizzanti. Svettano le Skoda Fabia di categoria regina R5 scelte dai messinesi Danilo Novelli, esperto pilota di Santa Teresa Riva, che avrà a fianco il nisseno Michele Castelli, poi Marcello Rizzo ed Antonio Pittella, equipaggio affiatato ed esperto che come gli avversari punterà dritto al successo nell’ambita gara di casa. Ci sono i nisseni Roberto Lombardo e Andrea Domenico Spanò che tornano sulla Peugeot 207 Super 2000, l’auto a motore atmosferico con cui il veloce driver si è imposto nella serie siciliana. Poi la lunga lista di 2 ruote motrici con i messinesi Giovanni Celesti che sarà navigato da Luigi Aliberto, Sergio Scuderi con Graziano Leardi sulle Renault Clio Super 1600, mentre su Fiat Punto saranno Mariano e Giorgia Bruno vicini alla vetta di categoria nel campionato siciliano. Tra le vetture di classe RC3, ci sono le Renault Clio del padrone di casa Giuseppe Messina e del gioiosano Carmelo Molica attuale leader di classe Rally 3 nel “siciliano”. Poi le R4, auto turbo sempre più padrone della scena nazionale dove spicca la presenza del driver ACI Team Italia Alessandro Casella, il leader del Campionato italiano Assoluto Rally Junior, per l’occasione sulla Peugeot 208 ed affiancato dal fratello Ivan. Sempre su Peugeot ci sarà anche Ernesto Riolo, il figlio d’arte che sarà navigato da Maurizio Marin, co driver vincitore dell’edizione 2008 con papà Totò Riolo. Il giovanissimo cefaludese Antonio Damiani navigato dall’esperto Sergio Raccuia, equipaggi che entrambi possono ambire a prendere il comando di categoria nella serie regionale. Poi il trapanese Andrea Nastasi che condividerà la nuova auto con Graziella Rappazzo ed altra 208 del leone per il giovane palermitano Rosario Cannino con Giuseppe Buscemi, in cerca di rimonta.Peugeot 208 anche per il palermitano Giovanni Barreca, il rientrante messinese Enrico Briguglio e per Francesco e Massimiliano Spanu. In classe A7 Nazzareno Pellitteri su Renault Clio dovrà respingere molti attacchi per fermare le insidie dei messinesi tra cui vi sono Andrea Cariolo, Tindaro Previti e Giuseppe Schepisi, tutti con le Clio. In gruppo N per le cilindrate fino a 2000 il pattese Giovanni Catania sarà navigato da Rosario Siragusano, in pausa dal tricolore dove affianca Casella, poi i fratelli santateresini Francesco e Jessica Miuccio, entrambi equipaggi sulle Renault Clio. Maurizio Rizzo e Massimo D’Angelo, hanno scelto la Citroen C3 in versione N5 per la gara di casa. Tra le 1600 di gruppo A di scena le Peugeot 106 tra cui quelle del santateresino Paolino Fragale e Mario Trovato. Sempre verde la classe N2 dove svettano i nomi di Roberto Mignani, Nico Previti, Daniele Pino, Giuseppe Morabito e Giuseppe Gangemi, quest’ultimo navigato da Kevin Schepis.

Tutte le info ed i moduli disponibili su www.topcompetition.it

Il successo è ambìto al 19° Rally del Tirreno